05-10-2019

Grimaldi guarda servizi marittimi di continuità territoriale

I collegamenti tra l’Italia e le grandi isole, regolati dalla convenzione tra Stato e Tirrenia, in scadenza 8 luglio dell’anno prossimo

di Raoul de Forcade

 ESCAPE='HTML'

«Abbiamo un sogno a lungo termine: la navigazione a zero emissioni, trasportando merci senza impatto ambientale sul pianeta. Questo è quanto la gente ci chiede. L'emissione zero è qualcosa che deve e può essere raggiunto».
Con queste parole Emanuele Grimaldi, alla guida del gruppo armatoriale omonimo, specializzato nel trasporto di rotabili e passeggeri, ha tracciato, durante la XXIII Euro-Med Convention ai Giardini Naxos, la strada futura, ma già in atto, dell’azienda, che procede in linea con le prescrizioni sulla sostenibilità dell'Imo (International maritime organization).
Norme che prevedono, come ha ricordato Esben Poulsson, chairman della International chamber of shipping (che rappresenta l'80% delle compagnie armatoriali del mondo) che «entro il 2050 le emissioni di gas ad effetto serra prodotte dalle navi debbano essere dimezzate rispetto ai livelli del 2008».....
.clicca qui per l'articolo completo

 

Le foto e gli articoli presenti su "Torre d'amare" sono stati in parte presi da internet, e quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione

Per contatti con la nostra Redazione torredamare@virgilio.it