13-08-2019

 ESCAPE='HTML'

 

Come in fabbrica sotto il pelo dell'acqua

Paolo Stefanato 

 ESCAPE='HTML'

Nei lunghi corridoi di una grande nave c'è sempre, discreta, una porta con scritto «staff only». Di qua il mondo scintillante dei turisti in crociera, di là la macchina alberghiera che lavora incessantemente per far funzionare una città galleggiante. Quel varco è un po' come lo specchio di Alice, oltrepassarlo significa affacciarsi a un altro mondo

Una grande nave ha le dimensioni dei più immensi alberghi, quella della nostra esplorazione, la Msc Fantasia, porta 4.300 ospiti, ed è costantemente riempita al 98%, il sogno di ogni direttore di hotel. Il gigantismo diventa un enorme gioco di economie di scala, meglio uno sconto in più che una cabina vuota. Il meccanismo è semplice, la nave è sempre in movimento e mai ferma in porto: restare inoperosa costa tra i 200 e i 300mila euro al giorno tra tasse, spese fisse e mantenimento. Nemmeno i più grandi armatori sopportano di sciupare il denaro.

AGENTI TOP SECRET

Ai 4.300 passeggeri corrisponde varcata quella soglia un equipaggio di 1.300 persone, circa la metà marittimi, l'altra metà alberghieri, di tutte le nazionalità, europei, asiatici, sudamericani, con un'attenzione particolare per le destinazioni e per gli ospiti a bordo; se si è diretti in Brasile, per esempio, su quella nave ci saranno più addetti brasiliani. E poiché in una nave succede di tutto, a tutto la nave è preparata. C'è il pronto soccorso, ci sono letti per degenza e una camera operatoria attrezzata, un'équipe medica. E, visto che tutto può succedere, c'è anche la cella frigorifera dove conservare, negli appositi sacchi, eventuali salme da sbarcare al porto di destinazione.

Squadre di sicurezza vigilano giorno e notte. Sulla Fantasia la security è appaltata a una società israeliana, 30 persone coll'auricolare all'orecchio pronte a intervenire, con discrezione ma anche determinazione, ovunque ci siano animi in via di ebollizione, dalla rissa in discoteca al diverbio nella sala da gioco. Su tutto vigilano migliaia di telecamere, .....clicca qui per l'articolo completo

 

Le foto e gli articoli presenti su "Torre d'amare" sono stati in parte presi da internet, e quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione

Per contatti con la nostra Redazione  torredamare@virgilio.it